Capodanno 2017 ai Caraibi

Dal 26 Dicembre al 7 Gennaio 2017

Per il Capodanno dell’anno abbandonate la tipica atmosfera natalizia a base di neve e freddo e raggiungeteci ai Caraibi!

Vi aspetterà niente di meno che feste danzanti su spiagge bianche con enormi palme arricchite da ritmi latino americani in sottofondo, cocktail di frutta fresca, un magnifico clima tropicale e a mezzanotte l’emozione unica di poter festeggiare facendo un tuffo nel mar dei Caraibi!!

Questo è solo un accenno di quello che vivrete se deciderete di dedicarvi del tempo per trascorrere una vacanza rigenerante a bordo di Venus!

Navigheremo nei mari più amati dai velisti sospinti dagli alisei in un piacevole clima tropicale.

Nuoteremo in acque cristalline in compagnia di tartarughe marine, di pesci colorati e barriere coralline tutte da esplorare.

Queste isole ci offrono tutto quello di cui abbiamo bisogno per rendere la nostra vacanza completa a 360° :una vera e propria unione tra divertimento, relax, sole, flora e fauna ricchissime e tradizioni locali ci attendono.…

Noi non vediamo l’ora di andarci e voi?

destinazioni_caraibi_shutterstock_119183542

festa

PIANO CROCIERA:

  • Imbarco:  Lunedì 26 dicembre 2016 in Martinica al porto/baia di Fort de France.
  • Sbarco: Sabato 7 gennaio 2017 a Saint Vincent, Kingstown Bay.

Lo sbarco a Saint Vincent ci risparmierà due lunghi e duri giorni di bolina contro oceano a favore del vostro relax.

  • Durata: 13 giorni.

*COME RAGGIUNGERCI:

Prenotate il volo andata-ritorno per la Martinica, poi un volo di sola andata da Saint Vincent a Martinica compagnia LIAT per 150 $ circa.

  • Imbarcazione: Barca a vela -4 cabine doppie -2 bagni.
  • Quota individuale: €1.300,00
  • Quota barca intera: €8.500,00

La quota comprende: Skipper, hostess, sistemazione in cabine, programma di navigazione, tender e fuoribordo, pulizia finale.

La quota non comprende: Viaggio fino al luogo di imbarco, cambusa, carburante, eventuali porti e tasse portuali, pagamento boe e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

ITINERARIO CROCIERA:

Lunedì 26 dicembre: Imbarco in Martinica, isola delle Piccole Antille considerata il fiore dei Caraibi con la sua grande varietà di paesaggi naturali ricchi di colline, foreste, cascate, foresta tropicale e anche lunghe spiagge con baie pittoresche. Sistemazione nelle cabine, cambusa e aperitivo di benvenuto.

visu2_plage

Martedì 27 dicembre: Saluteremo la Martinica navigando verso San Lucia, isola d’origine vulcanica come tutte le isole dell’arco delle Piccole Antille caratterizzata da foreste incontaminate ospita una grandissima varietà di piante rigogliose e fauna tropicale. Ci fermeremo a pranzo a Rodney Bay(30Nm)dove faremo un bel bagno tra acque cristalline per poi spostarci a Marigot Bay, una delle baie più belle dei caraibi formata da una lingua di sabbia e palme, li passeremo la notte(7Nm).

Frutta tropicale esotica nell'isola caraibica di Saint Lucia (foto Alamy)

71

Mercoledì 28 dicembre: Ci sposteremo a  Saint Vincent, isola a sud di San Lucia che fa parte del gruppo delle Grenadine; è un’isola montuosa di origine vulcanica ricoperta da una rigogliosa vegetazione. Sosteremo a Wallilabou Bay(46Nm)per goderci questi paradisi tropicali tra sole, tuffi e snorkeling.

Tobago Cays group of islands, St. Vincent and the Grenadines

il-giallo-spicca-nel-blu

Giovedì 29 dicembre: Isseremo le vele verso Bequia, isola dell’arcipelago delle Grenadine, calando l’ancora ad Admiral Bay(15Nm). Li ad aspettarci fantastiche sabbie bianche e finissime, baie appartate ed acque turchesi. Per la serata potremo fare un po’ di vita mondana a terra.

aerial_bequia

4

Venerdì 30 dicembre: Ci sposteremo a Mustique(13Nm), isola che possiede numerose barriere coralline ed una ricca fauna popolata da tartarughe ed altri animali.

barriera-corallina

998

Sabato 31 dicembre: In previsione della tanto attesa notte di Capodanno ci recheremo nella famosa isola di Tobago Cays(19Nm)un vero e proprio paradiso terreste; due isole emerse nel mezzo di reef corallini considerati sede di un famoso Parco Marino sono tutte da scoprire con maschera e boccaglio.

Tobago-Cays-4

Martiniqua 111

Per la serata di Capodanno ci aspettano festeggiamenti in spiaggia,tanta musica caraibica, tanti cocktail di frutta fresca locale, pesce appena pescato e tanto divertimento per chi vorrà, fino a notte fonda….e perché no un bel tuffo di buon auspicio per l’arrivo del 2017!!!

53

soggiorni-caraibi

Domenica 1 gennaio: Ci rilasseremo a Tobago Cays godendoci questo magnifico atollo corallino, chi vorrà potrà anche fare un’esplorazione della flora e della fauna a terra.

991

heliconia-caribaea-1087419_960_720

Lunedì 2 gennaio: Dopo il meritato riposo ripartiamo alla volta di Petit San Vincent(7Nm)esplorando il luogo più caratteristico delle Grenadine, anch’essa ricca di barriere coralline lambita da un’atmosfera magica e rigenerante.

saint-vincent3

vacanze_barca_vela_Grenadine_Botanic Garden_St Vincent_030

Martedì 3 gennaio: Navigheremo in direzione Union Island(3Nm)e Palm Island(2Nm)che essendo due isolette adiacenti visiteremo entrambe. Union Island è di origine vulcanica,Palm Island è caratterizzata da un territorio piatto ad esclusione di tre alture; entrambe dotate di spettacolare spiagge bianche e lunghe barriere coralline. La sera avremo la possibilità di scendere per visitare l’isola e divertirci in una tipica serata caraibica.

union_3

westbch5

Mercoledì 4 gennaio: Ci sposteremo a Mayreau una collina verdissima circondata da spiagge bianchissime, sosteremo a Saline Bay(3Nm).

mayreau_01

1804 (1)

Giovedì 5 gennaio: Ci iniziamo ad avvicinare alla fine della vacanza imboccando la via del ritorno,  risalendo verso Bequia(25Nm)ancorando a Low Bay una delle spiagge più belle dell’isola, per la limpidezza dell’acqua e per la gentilezza dei locali.

Bequia-AdmiraltyBay3-e1418090518491

Venerdì 6 gennaio: Ci spostiamo a San Vincent a Kingstown Bay(8Nm).

Sabato 7 gennaio: Sbarco dei partecipanti a San Vincent presso la baia di Kingstown.

*Ovviamente, a causa dalle condizioni meteo l’itinerario potrà subire delle piccole variazioni.

I pernottamenti sono previsti in porto o in rada; abbiamo spesso la possibilità di scendere a terra con il tender per visitare i luoghi e per mangiare in localini tipici il pesce fresco della mattina.

COSA PORTARE A BORDO:

E’ raccomandabile portare un abbigliamento comodo: consigliata una giacca cerata , delle scarpe di gomma(con suola possibilmente chiara), un sacco a pelo, sacco lenzuolo o lenzuola a seconda della stagione, delle federe per i cuscini e asciugamani o accappatoi, creme protettive, occhiali da sole ed un cappello .

Le valigie rigorosamente morbide o zaini, (è molto difficile in barca stipare un trolley rigido) .

Maschere pinne ed armamentari ricreativi sono ben accetti.